Berlusconi censurato da Google? Bufala! (UPDATE 18/12)

E torniamo a parlare di bufale!

E’ proprio di queste ore la voce secondo cui Google avrebbe censurato dalla Ricerca Immagini le foto del Presidente del Consiglio Berlusconi ferito in piazza Duomo.

Effettivamente cercando “Silvio Berlusconi Duomo” su Google, come fa notare il sempre pronto Paolo Attivissimo sul suo il Disinformatico, non appaiono immagini relative all’aggressione. Cercando in Google News invece ce ne sono diverse il che, concordo, sarebbe una censura maldestrissima (la Sindrome del Complottista Pasticcione).

Usando altri motori tipo Yahoo o Bing invece le immagini ci sono… E allora come si spiega?

Semplice: il motore di indicizzazione delle immagini di Google è più lento di quello di indicizzazione dei siti e quindi impiega più tempo.
Per verificarlo basta cercare altre immagini di fatti di cronaca recenti, come per esempio Copenaghen riot. Ad oggi, 17 Dicembre, appaiono sì delle immagini, ma le prime si riferiscono ad Ottobre, e le più recenti risalgono alla metà della scorsa settimana.

Approfitto per far notare che i vari siti di informazione “indipendente” pubblicano tutti la stessa foto, identica a quella pubblicata dal sito della BBC (BBC alla quale non penso la cosa farà piacere).

Aggiornamento

Da quando ho messo online quest’articolo le visite si sono triplicate, portate qui da alcune combinazioni di parole chiave su Google tipo: “berlusconi bufala” e “berlusconi ferito bufala“, il che mi fa pensare che ci sia gente che è così ingenua da poter pensare che il Presidente del Consiglio possa aver finto d’essere stato ferito o peggio aver organizzato tutto quanto. Invito tutti coloro che pensano a questa baggianata a iniziare a pensare (e poi rinunciare subito) ad una carriera di scrittori di soggetti per la TV perchè manco in un telefilm di quartordine ci si inventerebbe una cosa così assurda.

Una piccola ricerca su YT mi conferma la cosa. 😦 E poi ci si domanda cosa ci sia che non va in Italia: Gli italiani e la loro abissale ignoranza di cosa sia la realtà.

Certo non mi stupisco. c’è gente che crede alle scie chimiche ed al signoraggio, quindi… il fatto che io POSSA scrivere su Internet quel che mi pare non mi autorizza a scriverci idiozie buttate lì, perchè c’è tanta gente che purtroppo non ha gli strumenti (o per ignoranza, o per pigrizia, o per faciloneria) per capire se le mie affermazioni siano sensate o meno…